Qlik strumento di business intelligence per le PMI
Giovedì, 16 Gennaio, 2020

La Business Intelligence, cosa è di fatto? Uno strumento che consente di analizzare i Big Data delle aziende per ottenere informazioni utili a prendere decisioni su operazioni e attività aziendali. L’evoluzione della Business Intelligence va incontro sempre più agli utenti business e ai manager, superando le passate problematiche di interpretazione dei dati elaborati unicamente dagli analisti. In questo modo il valore dei dati diventa sempre più importante e fondamentale nelle aziende moderne ed orientate ad una crescita futura.

Cos’è la Business Intelligence

Per Business Intelligence si intende un insieme di dati, analisi e funzioni di calcolo riguardanti i processi aziendali. Nello specifico la Business Intelligence all’interno di un’azienda riguarda i processi e i metodi per raccogliere, memorizzare, analizzare ed elaborare le informazioni contenute nei Big Data derivanti dalle operazioni e dalle attività aziendali.

L’obiettivo della Business Intelligence è quello di analizzare i dati con lo scopo di migliorare le prestazioni aziendali; i dati presenti e passati vengono rielaborati per aiutare le persone a prendere le decisioni migliori, rendendo possibile una gestione più efficace ed efficiente del lavoro.

L’importanza della Business Intelligence per i manager delle PMI

I dati rappresentano il bene più prezioso per qualsiasi azienda: senza di essi le decisioni strategiche, prese dai manager, sarebbero solo delle ipotesi, avulse da certezze. L’analisi delle informazioni scaturite dai dati permette di scoprire e analizzare le esigenze dei clienti; di conseguenza sarà possibile per i manager sfruttare al meglio le opportunità di crescita per la propria azienda.

La Big Data Governance delle aziende si serve della Business Intelligence per molteplici esigenze, con l’obiettivo comune di individuare i parametri utili per evitare una crisi d’impresa e permetterne un aumento dei profitti. In particolare i Big Data possono essere utilizzati per analizzare i comportamenti dei clienti, monitorare le prestazioni ed ottimizzare le operazioni aziendali, confrontare i dati della concorrenza, identificare l’andamento del mercato, individuare eventuali problemi interni di organizzazione e prevedere il successo di determinate iniziative aziendali.

Il valore dei dati per la crescita delle imprese

Il Business Data-Driven permette di portare la cultura del dato a tutti i livelli aziendali mettendo a disposizione dei manager Big Data utili per prendere le migliori decisioni per l’azienda; per questo motivo è sempre più evidente il grande valore delle informazioni all’interno di un’azienda sana che vuole rimanere competitiva nel tempo e vedere crescere la propria produttività.

Uno dei più avanzati strumenti di BI presenti sul mercato è offerto da Qlik. Qlik propone software di Business Intelligence che mettono a disposizione dei propri clienti dati in self-services, cioè permettono di analizzare i dati e visualizzarli con analisi integrate e reportistica intuitiva e di facile interpretazione. I Big Data diventano quindi elementi fondamentali per le decisioni aziendali.

Sfruttare al meglio le informazioni aziendali consente di snellire le operazioni di analisi e di prendere le corrette decisioni, non solo nei confronti di aziende concorrenti o per lanciare nuovi prodotti o servizi, ma anche in merito a decisioni interne alla società che possono aumentare la collaborazione interna apportando benefici tangibili.

Consiglio dai consulenti di Real-Time

“Essenziale anche per le piccole imprese: la Business Intelligence permette di democratizzare i dati, poiché utilizza un’interfaccia semplificata e un linguaggio naturale; in questo modo i Big Data sono facilmente analizzabili e quindi utilizzabili anche da manager e utenti business che non hanno necessariamente conoscenze equivalenti a quelle degli analisti”.

Condividi:

CONTATTO

Scrivici per parlare
del tuo progetto